un po’ di cose arretrate

Intanto voglio cominciare questo articolo facendovi delle scuse per un aggiornamento che non c’è mai stato.. chiedo venia ma non sono riuscito a farlo e pertanto ho deciso direttamente di scrivere un nuovo post. Le nuove medicine vanno abbastanza bene e sono contento per l’acquisto fatto anche se per molti versi devo ancora capire come si usa e si utilizza l’aggeggio che serve per dosare il principio attivo…

Comunque spero di riuscire ad aggiornarvi più avanti quando imparerò le dosi e magari avrò qualche consiglio da dare a tutti.

Mi chiedo cosa altro dovrei scrivere e, riflettendoci un po’, la risposta sensata per questa domanda è non ho niente da scrivere! ^_^

A lavoro ho una consegna che si sta avvicinando e spero di non scazzarla e di riuscire domani a consegnare quello che serve. E’ un lavoro semplice forse è per questo che spero di non sbagliare anche perché non ha senso lasciarsela sfuggire questa opportunità.

Benissimo ciao a tutti ci si sente alla prossima

Pubblicato in Arte e Mostre | Lascia un commento

il giorno tanto atteso

Oggi andrò dal dottore a Vicenza e saprò cosa succederà. Tutti questi giorni di attesa e adesso è tutto nella mia testa e spero vivamente che le cose che mi dirà vadano bene. Non sono preoccupato o spaventato ma, visto quello che mi aspetto da questa visita, mi auguro di non avere brutte sorprese..

^__^

Dopo prometto che metterò un aggiornamento.. intanto ciao a tutti

 

AGGIORNAMENTO 2/2/2017:

tutto sistemato e acquisti preparati ed eseguiti direttamente su amazon anche se il costo non si lascia attendere anche per i 400 pali dell’enel e del gas.. mese un po’ sfortunato comunque domani c’è la terapia da ritirare e la cena con i colleghi ma la cosa andrà bene perché lo desidero tanto.. 🙂

ciaooooo

Pubblicato in Arte e Mostre | Lascia un commento

sono stanco

Sono stanco. Mi sveglio ancora più stanco di quando sono andato a letto. Ha senso? Lo chiedo a voi. Può avere senso sentirsi così impotente di fronte alla vita che a 41 anni considerò già bella e finita da un pezzo.

Secondo me senso non ne ha. Sembra quasi una vecchia canzone. Devo riflettere per cercare di trovarlo per rendere comune con qualcuno perché altrimenti soffoco. Soffoco di fronte ad una vita già scritta non da me ma dalla malattia che, lentamente e inesorabilmente, si sta prendendo uno spazio sempre più importante e ingombrante che non riesco più a sopportare.

Vorrei scappare se solo potessi. Vorrei volare in alto senza metafore tristi per provare a riprendermi ciò che è mio. Se solo si potesse. Se potessi cercare una via di uscita anche piccola non mi importa se difficile o impervia. Mercoledì sera ci provo e adesso mi prendo questo fine settimana per riflettere in santa pace. Forse cambierà qualcosa o forse no magari mi farà bene solo un po’ di riposo sempre se il mio corpo mi permetterà di farlo.

Vai a sapere. Vi terrò informati ok?

Un abbraccio forte a tutti

Pubblicato in Arte e Mostre | Lascia un commento

il mio computer era scandaloso ma grazie a linux è durato 8 anni

Sapete di che colore vedo la scritta linux sul mio computer? Sottolineata in rosso. Eppure è il sistema operativo più completo e versatile del mondo e molti non lo usano perché vogliono finestre differenti e pulsanti con suoni 3d!?!?!?

Ma che cazzo ve ne fate di un pulsante 3d me lo dite?

E’ una di quelle puttanate che smuovono mari e monti o, per meglio dire, gli AD delle più grandi produttrici di software al mondo. Ci avete mai pensato? Cosa fa un AD? Io non lo so e non ho voglia di saperlo.. ma che cazzo… e va bene… andiamo a vedere giusto perché si permettono di guardare nelle mie finché non mi danno il premio di produzione!! Allora vado a leggere su wikipedia (scusate le parentesi ma anche wikipedia è in rosso) e trovo che è:

l’inglese di CEO!?!?!?!? Mortacci… e trovo..

Non possono essere delegate:

  • la facoltà di emettere obbligazioni convertibili;
  • la redazione del bilancio di esercizio;
  • la facoltà di aumentare il capitale sociale;
  • gli adempimenti relativi alla riduzione del capitale sociale per perdite;
  • la redazione del progetto di fusione con altre società;
  • la redazione del progetto di scissione della società.

Ditemi se non sembrano i connotati di un ricercato!!!!

RILEGGIAMO:
Non possono essere delegate:

  • la facoltà di emettere obbligazioni convertibili;
  • la redazione del bilancio di esercizio;
  • la facoltà di aumentare il capitale sociale;
  • gli adempimenti relativi alla riduzione del capitale sociale per perdite;
  • la redazione del progetto di fusione con altre società;
  • la redazione del progetto di scissione della società.

Ce ne è abbastanza per cominciare una caccia alle streghe mica da ridere ma nessuno lo può dire… eeeeeeeeeeeeeeeepppppppppppppp.. multa di 125 mila euri e rotti naturalmente.. basterebbero i ‘rotti’ a mettermi al verde.. comunque.. dove eravamo? Ah.. sì.. la scritta linux in rosso.. dunque perché secondo voi la scritta linux in rosso? Sarà un caso che quando ho incollato questo mi è apparso

Non possono essere delegate:

  • la facoltà di emettere obbligazioni convertibili;
  • la redazione del bilancio di esercizio;
  • la facoltà di aumentare il capitale sociale;
  • gli adempimenti relativi alla riduzione del capitale sociale per perdite;
  • la redazione del progetto di fusione con altre società;
  • la redazione del progetto di scissione della società.

aaaaaaa…. che palleee.. insieme alla scritta che se incollavo testo da parte di word avrebbe formattato anche quello.. word… hai capito adesso perché il termine linux o wikipedia hanno la sottolineatura?

Comunque il titolo dell’articolo è di tutt’altro opinione.. volevo pubblicizzarvi linux e il mio computer vede un sistema operativo libero come un errore.. mi spaventa il concetto..

Dicevo 8 anni di linux e il mio computer lo ho usato per tutto.. volete giocare? C’è la console per tutto il resto vi basta linux state tranquilli..

Pubblicato in Arte e Mostre | Lascia un commento

si riparte

Ciao a tutti,
sono a casa in malattia e, avendo appena finito le vacanze, mi soffermo a pensare a come mi sentivo lunedì scorso a lavoro. Ero perso dietro a sintomi che ero abituato a riconoscere come una semplice ricaduta che in realtà, dopo la visita al pronto soccorso, ho capito essere una conseguenza della pressione alta.
Stavo male e sentivo una confusione in testa che mi ha fatto venire in mente i primi tempi della malattia quando stavo a Verona. Un po’ di panico mi è venuto, lo ammetto, ma alla fine il responsabile è stato trovato nella pastiglia giornaliera contro la SM che devo assumere. Non mi pesa, per carità, ringraziando il cielo la malattia è ancora indietro anche se ammetto che se lo fosse di più sarebbe meglio ma per quanto sia la malattia è la mia vita che non deve fermarsi e deve continuare.

Ecco forse è il problema maggiore di tutti noi.. raccogliere i vari indizi che la vita ci lascia e riordinarli prendendoci il tempo necessario per poi reagire e prepararsi perché non ti aspetta. Non si ferma. Le pareti che ti circondano restano sempre quelle per quanti traslochi tu possa fare e per quante città tu sia costretto a visitare. Preparati. Gambe in spalla se le tue funzionano ancora e se non funzionano più lasciami questa piccola frase fatta per favore.. Un passo alla volta.. ma la sostanza è sempre quella: riparti. La meta la conosci solo te, se vuoi ti posso accompagnare per un po’ ma attenzione non sarà facile e alle volte sarà pure crudele. Stringi i denti e vai avanti.

Un pensiero

Marco

Pubblicato in Arte e Mostre | Lascia un commento